Sogno o son sesta

Brad Pitt as Tyler Durden in Fight Club (1999).

(Source: brandyalexanders-moved, via luciacl)

“Perché mi fai soffrire?
Perché ti amo.
No, non mi ami! Chi ama vuole la felicità, non il dolore.
Chi ama vuole solo l’amore, anche a costo del dolore.
Mi fai soffrire apposta, allora.
Si, per vedere se mi ami.”
Italo Calvino (via malinconialeggera)

madonnaliberaprofessionista:

soldino:

chouncazzodicasino:

O chi sa fare il trifoglio con la lingua.

IO SO FARE IL TRIFOGLIO CON LA LINGUA! 

Finché non sai usarla per annodarci il picciolo della ciliegia non sei nessuno a questo mondo.

(Source: needforcolor)

“159 cantanti ad Amici, 76 cantanti a X Factor e 54 cantanti a The Voice e giriamo ancora tutti con una maglietta dei Joy Division del 1979.”
— io, 15 min. (via yesiamdrowning)
marmadukehorseman:

Cuckoo clock from The Addams Family.

marmadukehorseman:

Cuckoo clock from The Addams Family.

(via 2headedsnake)

misantropo:

aliceindustland:

verita-supposta:

<3

viva

Uno dunque è il cielo, il spacio immenso, il seno, il continente universale, l’eterea regione per la quale il tutto discorre e si muove. Ivi innumerabili stelle, astri, globi, soli e terre sensibilmente si veggono, ed infiniti raggionevolmente si argumentano. L’universo immenso ed infinito è il composto che resulta da tal spacio e tanti compresi corpi. (cit.)
Ammazzato perché aveva sognato e descritto un universo in cui l’uomo non era il centro, ma solo un minuscolo puntolino nell’infinito. Un universo che atterriva le piccole menti degli “uomini di fede”.

misantropo:

aliceindustland:

verita-supposta:

<3

viva

Uno dunque è il cielo, il spacio immenso, il seno, il continente universale, l’eterea regione per la quale il tutto discorre e si muove. Ivi innumerabili stelle, astri, globi, soli e terre sensibilmente si veggono, ed infiniti raggionevolmente si argumentano. L’universo immenso ed infinito è il composto che resulta da tal spacio e tanti compresi corpi. (cit.)

Ammazzato perché aveva sognato e descritto un universo in cui l’uomo non era il centro, ma solo un minuscolo puntolino nell’infinito. Un universo che atterriva le piccole menti degli “uomini di fede”.

(Source: scrittosulmuro)